7

animalisti sporchi

Ho avuto modo di constatare quanto il sentimento animalista possa surclassare il decoro urbano e la pulizia. In Piazza Achille Grandi (tra via sperone via pecori giraldi) il marcipiede antistante (già deplorevolmente sporcato da ogni sorta di rifiuto) viene giornalmente riempito e sporcato di cibo per i gatti. Ora posso capire l’animalismo spinto, ma lasciare contenitori sporchi ed insozzare il marciapiedi è alquanto da “animali”. Spero che la segnalazione possa servire a qualcosa, in un mondo dove tutto è lecito…

Palermobugs

  • INDIGNATO

    La città è governata da anni da politici che l’hanno messo in ginocchio in tutti i settori, sepolta dalla spazzatura,è in mano agli abusivi,è abitata da schifosi incivili che ti parcheggiano l’auto nel soggiorno di casa tua,ogni via è sorvegliata da farabutti che a momenti ti chiedono i soldi per camminare sulla “loro strada” e ci si preoccupa di quelli che danno da mangiare ai gatti randagi.
    Questo è il post più assurdo che abbia mai letto…levatelo che fate più bella figura!!

    • Biagiopas

      Premetto che non sono un animalista … ma davvero la città è piena di qualsisasi zozzeria fisica e morale e lamentarsi, non potere tollerare, le ciotole che qualcuno mette per gli animali randagi mi sembra il massimo … davvero un po di intelligenza

  • xemet

    Il problema esiste. Nella zona dove sto io la zona e’ infestata da pezzi di carta stagnola che contengono cibo per gatti buttati a terra in ogni angolo, nonche’ ciotole improvvisate ricavate da bottiglie di plastica ritagliate piene d’acqua.
    Se volete dar da mangiare ai gatti fatelo possibilmente senza sporcare una via intera!! Oppure portateveli a casa che e’ ancora meglio! O almeno togliete quello che lasciate una volta che il micio ha finito il suo banchetto…

    Purtroppo credo che ci si debba preoccupare di tutto, dalle cose piu’ grandi a quelle piu’ piccole. E devo constatare che spesso le cose piu’ grandi vengono fuori da anni di tolleranza verso le cose piu’ piccole.

  • Flowye

    Cara/o non animalista,

    Sono gli umani che sporcano, non gli animali. Un animalista attento, degno di questo nome, pulisce sempre dopo che l’animale ha sporcato. Quelli che non lo fanno sono effettivamente poco rispettosi ma comunque da rispettare perché, tra una strada sporca (lo sarebbe comunque) e un animale morto di stenti (fame, sete, morte che neanche Lei augurerebbe a nessuno, vero?) la prima é senz’altro mille volte preferibile -per chi ha un cuore ed una coscienza, ovviamente-.
    A buon inteditor….

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100000332495938 Antonio Lo Sicco

    siamo bravi a prendercela con i deboli.Non abbiamo attributi per far osservare le buone maniere a chi è un barbaro e così diventiamo “forti” con i nostri amici a quattro zampe…E ci indigna per chi lascia le ciotole giustamente mentre si ci volta dall’altra parte quando si lasciano siringhe mobili vecchi elettrodomestici guasti oppure sfabbricidi per non dire il famigerato eternit..

    • Giulivello

      L’articolo non era contro “i nostri amici a quattro zampe” ma contro chi sporca la nostra città quotidianamente. In questo blog si è parlato di discariche, eternit e quant’altro. Non ci siamo mai girati dall’altra parte.