10

Efficienza e rispetto per la città

Questo signore immortalato mentre guida l’autobus in Viale Regione Siciliana, pressi piazzale Giotto, parlava allegramente al telefono mentre conduceva l’autobus con il braccio sinistro. Appena mi ha visto fotografarlo ha cercato prontamente di fare sparire il telefono, ma non è stato evidentemente abbastanza lesto. senza voler fare un fascio di tutta l’erba, mi chiedo: questi cittadini ed impiegati modello del comune di Palermo, sono poi quelli che vanno a roma a mendicare stipendi? sono quelli che poi mettono a ferro e fuoco la città ed accampano diritti? mi spiace ma manca un minimo senso del rispetto verso il proprio ruolo e verso la città.. inoltre non c’è controllo a tutti i livelli!

Palermobugs

  • xemet

    O dovremmo dire con il gomito del braccio sinistro?

  • Stanton

    Andrebbe segnalato! Non so a chi di preciso ma va segnalato!

  • toto

    Fotografare una persona così è un gesto vile ,
    la fotografia immortala un momento e infanga una persona. Poteva essere fermo.
    La legge attualmente in vigore permette di fotografare chi fa un servizio pubblico MA NON DI DIVULGARE PUBBLICARE le foto.
    Se l’autista in questione si sta vedendo in foto , si può rivolgere ad un legale DENUNCIARE e farsi un po’ di soldi ,TANTO ONLINE E’ TUTTO REGISTRATO , un gesto di vigliaccheria simile è assurdo.

    L’efficienza e l’inefficienze vanno segnalate , credo che questa sia una ripicca , non credo che i Problemi di Palermo siano l’autista che parla al telefono.
    Inviterei il signore a venire con me nei vari quartieri di merda di palermo e gli indicherò qualcosa da fotografare.
    Fotografare un lavoratore è un gesto di vigliaccheria , di più se avviene in una città come palermo dove anarchia ed indisciplina regnano sovrani.
    Se avessi fotografato uno di quelli che col lapino vanno in giro a raccogliere il ferro in 10 senza targa , avresti preso le botte , QUESTO DEVI FOTOGRAFARE “si si scarto” se vuoi una città civile …
    MA INVECE SEI IL SOLITO PALERMITANO MEDIO !!!

  • xemet

    @toto

    Bene, allora la prossima volta al posto della foto si fara’ un video. Cosi’ la situazione risultera’ piu’ chiara.

    I quartieri di merda ci sono perche’ a Palermo si sorvola sulle piccole cose, come il fatto che guidare parlando al cellulare, sia un bus che un auto privata, e’ VIETATO. Milioni di piccoli gesti incivili quotidiani fanno di Palermo quello che e’…e negli anni generano i quartieri di merda di cui tu parli.

    Fotografare i lavoratori AMIA che bivaccavano sotto casa mia e segnalare il tutto all’azienda e’ stato un gesto vile? Pazienza, stranamente ora non vedo bivaccare piu’ nessuno e vedo pulire la strada…e sono contento perche’ io quando lavoro non bivacco e lo stipendio me lo sudo e PRETENDO che anche gli altri facciano lo stesso, soprattutto se il datore di lavoro sono io (cittadino che pago le tasse). Io non voglio pagare gente che bivacca, che mangia cornetti, che parla al telefono, che passeggia, che chiacchiera, che dorme in servizio. Io voglio pagare gente che lavora.

    Quindi:

    segnalare, segnalare, segnalare, segnalare, segnalare, segnalare, segnalare, segnalare, segnalare e ancora segnalare. TUTTO.

    L’autista e’ libero di denunciare chi vuole, nessuno ha paura di questo. Chi pubblica la foto si assume la sua responsabilita’.

  • Ospite

    @toto, da quello che dici pare che tu non abbia mai VISTO con i tuoi occhi un autista che guida l’autobus parlando al cellulare. Difendi a spada tratta un lavoratore anche se dalla foto “potrebbe” compiere un gesto quantomeno VIETATO dal codice della Strada.
    Come se non vivessi a Palermo…
    Non capisco perchè invece non ti arrabbi perchè anche ciò a Palermo è permesso… forse sei anche tu uno di quelli che guida parlando al cellulare e se qualcuno ti riprende gli rispondi “Ma fatti i fatti tuoi!!”?

  • toto

    Ma infatti non ho detto che l’autista a fatto bene, ma devo dire che guardare un autista che parla al cellulare, ripeto poteva anche essere fermo vista la foto è un gesto vile , OLTRE CHE CONTRO LA LEGGE. Recente sentenza della cassazione infatti ribadisce che si può fotografare un impiegato pubblico ed usare la foto per segnalare reati , ma NON si può pubblicare perché viola la LEGGE SULLA PRIVACY.
    Paradossalmente in tema di coerenza è più scorretto e più GRAVE che tu pubblichi questa foto che l’autista che parla al telefono.
    Dico solo che la città vive un degrato esagerato per una metropoli stupenda come palermo.
    Ci sono zone , tipo Brancaccio che conosco bene , dove vige l’anarchia; L’unico baluardo di stato che c’è li è la Volante della Polizia che fa qualche passaggio , poi mai una macchina di altre forze dell’ordine , mai una macchina dei vigili.
    Mai uno zelo speciale come il tuo , mirato a fotografare , video registrare quello che è inconcepibile per il mondo in tema di legge che in certi qurtieri è quotidianità, per far cambiare la cultura.
    Il palermitano vuole essere bastonato, sansionato , purtroppo capisce solo quello , vedi viale regione per sistemare un po’ la circolazione, vigili ovunque e autovelox a tappeto.
    Comunque ripeto , rovinare , mettere sotto la gogna mediatica un lavoratore che tra l’altro dato il periodo di crisi è in difficoltà , data che l’AMAT paga in ritardo , rischia di fallire è comunque sbagliato.
    Sarebbe più utile che tu andassi in giro a fotografare tutte le auto che impediscono ai bus di fare il loro percorso ed essere puntuali (doppie file , auto parcheggiate o che impegnano la corsia preferenziale), perché le partenze dei bus sono scritte è il traggitto che li fotte , almeno con quelle foto renderesti un servizio a Palermo , con questa , violi la legge , sbatti un lavoratore in prima pagina , aggiungi difficoltà a chi già a difficoltà.

  • theobserver

    @toto
    Si è vero che non puoi pubblicare la foto che ritrae la persona ma chiediamoci:

    se quell’autista, guidando con il gomito e con cellulare in mano si fosse visto un veicolo che gli tagliava la strada per una qualsiasi ragione e per istintiva reazione avesse girato il volante, ripeto con un gomito, dunque con poca precisione e prontezza d’azione, e fosse andato a finire sul guard rail e tra i passeggeri una signora in cinta fosse caduta malamente di pancia, un altro caduto di faccia a terra, la signora anziana fosse andata a sbattere di petto contro l’obliteratrice e un bambino scaraventato fuori da uno dei finestrini infrangendolo o altre cose di questo tipo, che avrebbe detto l’autista?
    Si sarebbe scusato? Ma con chi? Con il bambino che avrebbe perso un occhio? O con la signora ricoverata d’urgenza per il rischio di avere perso il bambino in grembo, o la signora anziana anch’essa ricoverata immediatamente per la rottura dello sterno???
    E anche ricevendo un risarcimento danni, dopo forse 5-7-10 anni, li avrebbe pagati l’AMAT, dunque una municipalizzata i cui soldi sono del cittadino?
    Pertanto, l’autista decide che può comportarsi in quel modo in contravvenzione prima di tutto con il codice della strada, fa un incidente, i passeggeri vanno all’ospedale e chi paga i danni è la società che lo ha messo lì a lavorare pagandogli un stipendio con soldi della collettività. Anche se sospeso, licenziato o arrestato, intanto quelle persone saranno segnate a vita…e questo perchè il caro signore si è fatto i cazzi suoi…si, perchè qua la gente pensa prima ai cazzi suoi!

    Qua deve vigere l’idea, prima ancora della regola, che non puoi farti i cazzi tuoi come e quando vuoi senza avere rispetto del tuo ruolo, di essere degno di averlo, e soprattutto degli altri, prima ancora di essere un autista dell’azienda trasporti, un operatore ecologico, un poliziotto, e altro ancora…ma siccome qui la gente è altamente strafottente e si vede perchè Palermo è una latrina a cielo aperto da tutti i punti di vista, sociale, civico, economico, politico, della PA e molto altro ancora, è bene denunciare…

    Ti do atto che è più facile fotografare un autista AMAT che guida col cellulare in mano che non andare in certi quartieri e fotografare o filmare cose ancora più gravi. Ma se ci pensi, vent’anni fa chi avrebbe potuto segnalare con prove un atto del genere. Ora lo si può fare e con un effetto moltiplicatore micidiale, e domani vedremo che qualcuno filmerà anche le corse dei cavalli in viale regione siciliana, i combattimenti illegali di cani, un pubblico ufficiale che prende la mazzetta da un esercizio commerciale, e molto altro ancora…tanto non c’è penuria di fattispecie di illegalità a Palermo…vedremo!

  • gianluca

    Paradossalmente adesso ci dobbiamo anche scusare se “immortaliamo” un lavoratore “disonesto ed irresponsabile” perchè altrimenti lo potremmo mettere in difficoltà! Ma stiamo scherzando? In un paese civile uno di questi lo buttano fuori senza pensarci due volte… e qui ci preoccupiamo della faccia.. magari dei sindacati.. della privacy … se andava piano o era fermo … se ha famiglia … del palermitano medio..??? Ma finiamola e cominciamo a fotografare tutti quei porci che stanno distruggendo la città..!! Senza se e senza ma… poi vediamo chi e dove denuncia!!

    • Turi

      Waaaaa esagerato !!!! mica ha fatto un omicidio !!!!
      Mi vuoi dire che un autista in più o in meno che parla al cellulare migliorerebbe la città o il servizio ?
      Per favore con questa ipocrisia, questo è un modo per prendersela con l’anello debole … .
      Ascolta questa è una semplice infrazione al codice della strada ad oggi prezzi nuovi , dovrebbe essere 76€ e 5 punti.
      Ripeto l’autista o chiunque , sbaglia nel parlare al cellulare , però vi dico , sono un operatore delle forze dell’ordine , rispetto a quello che degrada Palermo, vorrei che tutti parlassero al cellulare.
      Chi ha fatto questa foto , percorra le vie di Brancaccio, dello Sperone, della Noce ecc… e fotografi tutti gli scooter senza targa, in tre , senza casco , i l’apini con 10 metri di ferro sopra , le auto parcheggiate ovunque anche una sopra l’altra .
      Volete cambiare la città ?
      Prima di tutto PRETENDETE DALLA POLITICA che ci siano dei vigili in numero congruo ad occuparsi SERIAMENTE di tutte le infrzioni al codice della strada , senza preoccuparsi se di fronte c’è l abrava persona o uno dello zen, poi quando la città sarà priva di degrado potremmo permetterci di fotografare l’autista dell’amat che parla al cellulare !!!

    • Turi

      Ma ti sei chiesto come mai ora il volto della foto è oscurato .
      Oooooooo LEGGE proclami e LEGGE VIOLI , ma che minchia di coerenza è ?