1

La “madre” di tutti i bugs palermitani

20120326-235041.jpg

Se tenti di accedere, presso il sito comunemente detto di Piazza delle vergogne (e non solo per le nudita’ delle statue….) dentro il palazzo al solo fine di CONOSCERE e avere copia di alcune delibere o atti della cosiddetta “macchina comunale”, dovrai subire un sacco di sofferenze e vessazioni, affrontando terribili mostriciattoli burosauro – cratici, per poi, alla fine, senza neanche venirne a capo. Non migliore sorte attende chi avesse la pretesa ! (nell’era della RETE e dei social network) di accedervi, orrore, da casa, elettronicamente: in pratica e’ impossibile consultare le delibere e gli atti presenti e passati anche accedendo al sito web del comune. Al primo posto di una vera RIFORMA che vada a favore dei cittadini bisogna chiedere che, minimo, tutte le deliberazioni e gli atti pubblici del comune siano totalmente, GRATUITAMENTE, LIBERAMENTE e FACILMENTE consultabili in prima pagina nel sito istituzionale da chiunque. Meglio poi se fosse in formato “open source”, ad esempio in formato .PDF, in modo che in qualunque device elettronico siano liberamente utilizzabili. Grazie, un cittadino in+++++++o e stanco.

Palermobugs

  • Giulivello

    Fortunatamente non mi sono mai trovato nella condizione di andare a richiedere degli atti o delle delibere fisicamente…ho però consultato, anzi, cercato di consultare il sito del comune….lo dico senza mezzi termini: “è una merda!!!” Non si capisce una mazza! Confusionario da morire! Inoltre penso che tutta questa burocrazia o come la chiami tu burosauro-crazia possa veramente essere risolta da un banalissimo software! Te lo dico da programmatore informatico! Con 2 righe di codice si farebbero risparmiare soldi e tempo al comune e soprattutto ai cittadini!