46

Lavorare ogni giorno senza percepire stipendio

C’è chi il lavoro non ce l’ha e lo vorrebbe e chi ogni giorno va a lavorare senza invece percepire stipendio.Mia moglie è una dipendente di un centro di Formazione Professionale, ogni giorno si alza come tutti e va a svolgere il suo lavoro presso il Centro, un lavoro che definisco particolare, accurato ed attento, soprattutto perchè si rivolge a persone diversamente abili con tante problematiche ma che al centro, grazie anche all’amore ed alle attenzioni di chi vigila e si occupa e preoccupa di loro, si sentono forse per alcune ore completamente normali.Certo lavorare è importante e fare quello che ci piace ancor di piu’, ma dietro deve anche esserci una soddisfazione economica. Bene mia moglie non percepisce stipendio da Ottobre 2011 se non con una pausa per i mesi di Gennaio-Febbraio 2012 per cui per ricapitolare, Novembre – Dicembre e Tredicesima 2011 – da Marzo a Settembre in corso 2012.Il motivo? Nessuno lo sa ma forse qualcuno lo percepisce, forse perchè alla Regione Siciliana non interessa la Formazione?E allora che la chiudano.O forse perchè il Funzionario con il suo congruo stipendio se ne frega se tante altre persone dipendono da una sua firma o dal suo lavoro per percepire quello che è un diritto.Certo io parlo egoisticamente per mia moglie che se non avesse me che lavoro non potrebbe esercitare il suo di lavoro.Ed allora perchè la stampa, gli enti preposti non si attivano perchè alla Regione vengano sollevati i Funzionari ed i Dirigenti che bloccano la macchina lavorativa per vari motivi o perchè sono degli inetti?Bè spero proprio pubblichiate il mio messaggio grazie dell’attenzione

Palermobugs

  • Francescomatrix1965

    E’ una vergogna.Loro i politici guadagnano 15.000 euro al mese senza fare niente e chi fa un lavoro così particolare che possiamo anche definire una missione non riesce a prendere nemmeno lo stipendio ogni mese ed immagino che stipendi.I politici alla Regione Siciliana sono bravi solo per mettersi in vetrina e chiedere voti.

    • Operatore F P

      La FORMAZIONE IN SICILIA ha molte colpe moltissime direi (politici, sindacati, Enti fantasma, galoppini, eccc ecc) ….. ma questo non autorizza nessuno a stuprarla e violentarla come si è fatto negl’ultimi 18 mesi .. come ha fatto LOMBARDO con CENTRINO e ALBERTINO!

  • mauro

    Io ho mia moglie che lavora in un Centro di Formazione Professionale ed è anch’essa da un anno che non percepisce alcuno stipendio, pero’ va a lavorare ogni mattina.Vorrei vedere se ai signori politici o funzionari della Regione dovessimo levare il loro lauto stipendio se parlerebbero ancora di elezioni gli uni e gli altri andrebbero a lavorare.Mia moglie guadagna 700 euro per un lavoro cosi’ particolare ed anche se non sono molti non prendere lo stipendio da un anno non è poca cosa.

  • laila

    E’ inconcepibile che si debba lavorare senza stipendio.Bisognerebbe fare un esposto per capire da chi dipende dal Funzionario alla Regione, dal Sistema, dal Dirigente preposto.Svegliamoci e facciamo valere i nostri diritti.Poi dico di fatto le tasse bisognerà pagarle per il 2012?E se invece realmente non si è percepito niente?Queste cose capitano solo in Sicilia dove abbiamo una rappresentanza politica del mangia mangia.

  • Deluso

    E che dire di tutti quegli insegnanti che, pur di fare lo stracazzo di punteggio per salire nelle graduatorie, lavorano GRATIS nelle scuole private? Meno male che forse ste graduatorie le tolgono e si torna al sacrosanto sistema dei concorsi, così le scuole private si attaccano, se vuoi gli insegnanti li PAGHI, invece di sfruttarli con la scusa dei punti.

  • Dalia

    Anche io, come la moglie del sig. Francesco, sono una dipendente di un ente di formazione, e purtroppo sono nella stessa situazione. E pensare che il funzionario preposto va in ferie, sapendo che a fine mese avrà il suo bello stipendio accreditato sul suo c.c.! credendo di avere la coscienza apposto, fregandosene che ogni giorno usciamo da casa completamente gratis, aspettando che si degni di eseguire il proprio dovere, senza che con dei sotto e fuggi (o suoi sbagli) non blocchi il suo lavoro! ………… e siamo siciliani solo buoni per il voto! E per il mio stipendio cosa devo fare? Qualcuno sa darmi qualche consiglio?

  • ElbaNova

    Giusto è davvero una vergogna! Importante che il sig. Sindaco vuole salvare i lavoratori della Gesip, perchè non impugna la ns situazione e cerca di fare chiarezza su oltre 5.000 famiglie che sono ormai arrivate al limite della sopportazione? ……… Andiamo, andiamo a votare!!!

  • Francescomatrix1965

    Dobbiamo dare un segnale far capire a questi Signori politici, buoni solo per il magna magna e per lo stipendio, che i cittadini sono persone con i loro stessi diritti. Abbiamo bisogno dello stipendio per andare a fare la spesa come loro solo che il nostro è ridicolo rispetto a loro e non abbiamo alcun privilegio, anzi viviamo solo di stenti e non si arriva a fine mese.Io sono un Funzionario della Pubblica Amministrazione Regionale ed il 28.10.2012 non andro’ a votare perchè ormai la Regione è formata solo da privilegiati.Ma sono fiero perchè lo stipendio me lo guadagno lavorando senza far aspettare chi ha bisogno dei mandati o degli Ordini di Accreditamento per mandare avanti la sua Azienda.Non usufruisco di alcun privilegio anzi.Allora vogliamo capire cosa succede all’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione Professionale?Perchè c’è gente che non percepisce lo stipendio da oltre un anno?

  • Giuseppe

    Molto spesso ci si sente soli contro un sistema che ci distrugge, che distrugge le nostre aspettative che ci riduce a meno di niente. Io lavoro presso il Comune di Palermo e credo che se ogni mattina dovessi alzarmi per andare a lavorare con il pensiero che a fine mese niente dovrei poter portare a casa ai miei figli, perchè a causa di un sistema inutile e faraginoso e per l’inettitudine di un qualunque Funzionario o Dirigente lo stipendio non mi arriverà mai, bè allora i miei stimoli la mia dignità non esisterebbe piu’.Ecco credo che bisognerebbe fare chiarezza e vedere di chi sono le responsabilità di tutto questo.Avete mai pensato a Striscia la notizia?Chissà magari qualcuno in questo blog potrebbe smuovere qualcosa

  • perseo

    Be’ certo detto da te’ che’ per strada fotografi dipendenti che’ tu ritieni nullafacenti, mi sembri un’po’ controcorrente visto che’ sappiamo tutti che’ la formazione professionale in sicilia e’ stata creata come stipendificio regionale dove dalle votazioni del 2001 alla seconda ricandidatura di cuffaro ci sono entrati tutti i raccomandati della classe politica, ma soprattutto una parentopoli della classe politica (figli, mogli, nipoti ecc…ecc…) io non so’ come e’ riuscita a far parte tua moglie della formazione professionale, e’ non lo voglio sapere, ma’ come tu’ anche’ io ho una persona vicina alla formazione che’ per ora e’ stata messa in cassa integrazione , quindi penso che’ saprai pure tu’, spero allora che’ non continui a comportarti allora come il bue che’ da del cornuto all’asino…..

    • xemet

      Non mi sembra proprio che l’autore (Francesco) di questo post sia lo stesso di quelli in cui sono pubblicate foto di lavoratori che bivaccano o infrangono regole basilari. Tu confondi l’autore del blog con i singoli autori degli articoli che sono tutti diversi…

    • Giulivello

      Buonasera,
      gli autori dei nostri post sono variabili! Riceviamo le segnalazioni e le pubblichiamo per come ci arrivano. Se sono particolarmente rilevanti le inoltriamo agli uffici competenti. Tutti contribuiscono a questo blog. Se hai qualcosa da dire o segnalare inviaci una mail a info@palermobugs.com

    • Francesco

      Io non vado a fotografare nessuno confondi con qualcun altro e ti sfugge quale sia il punto nella discussione.Lavorare senza percepire stipendio.Poi ti ricordo che mia moglie ha uno stipendio di 750,00 Euro per cui non mi pare uno stipendificio Regionale visto che gli stipendi Regionali sono diversi.Per quanto riguarda Cuffaro non ho mai avuto nè il piacere nè il dispiacere e non l’ho mai votato.Su come è entrata mia moglie ha presentato un curriculum e la cosa che sfugge a molti siciliani è che non si pensa mai di essere qualificata veramente per quel lavoro ma ci vuole sempre la raccomandazione.Bè non andremo mai da nessuna parte.Il punto è o stai a casa oppure se esci per andare a lavorare devi percepire un minimo di stipendio

  • xemet

    “io non so’ come e’ riuscita a far parte tua moglie della formazione professionale, e’ non lo voglio sapere”

    E invece parliamone, mi sembra l’aspetto piu’ importante prima di ogni lamentela. Tutti voi che dite di far parte del comparto della formazione professionale della Regione Sicilia, mi dite quale e’ stato il vostro percorso di merito per entrarne a far parte? Poi possiamo parlare di cio’ che non funziona e del perche’ non funziona.

    Grazie.

  • Florianafertitta

    Caro Francesco hai perfettamente ragione…Siamo arrivati ai limiti estremi della sopportazione.. Condivido tutto quello che dici e mi permetto di aggiungere… “il funzionario il suo stipendio ce l’ha, buona parte delle somme inerenti il corso li ha presi….e di NOI se ne frega proprio”!!!!!!

  • laila

    A quello che ha detto Francesco, titolare dell’articolo, con il quale sono d’accordo vorrei aggiungere che all’interno della Formazione ci sono persone che lavorano veramente, ci sono persone che non lo fanno per lo stipendio ma per dare veramente un servizio, certo non sono tutti ma non si puo’ sempre fare di un erba un fascio, bisogna essere obiettivi e valutare con calma e parsimonia.Appare pleonastico fare polemiche o paragonare questi a quelli della GESIP, anche loro bisognosi di avere un lavoro e lo stipendio, ma alla fine anche loro precari e figli di un sistema sbagliato.Non dobbiamo scontrarci fra di noi ma avercela con i politici che hanno strutturato una società cosi’ composta.

  • Simone

    Sono dell’idea che un lavoro non dovrebbe negarsi a nessuno ma purtroppo il nostro sistema non consente di avere diritto al lavoro, ed allora chi ha avuto la possibilità per meriti propri o per meriti di altri di lavorare deve essere pagato.”NON E’ CONCEPIBILE IL CONTRARIO”

  • xemet

    “un posto di lavoro non si nega a nessuno” Si, infatti per questo la regione ha 22.000 dipendenti pagati solo percheè gli è stato inventato un posto di lavoro di cui nessuno giova se non loro stessi. Tutto questo porterà, senza ombra di dubbio, al fallimento del sistema…perchè i soldi non sono infiniti e non crescono sugli alberi e questo lo capisce pure un bambino.

    Detto questo, vorrei chiedere ai cari dipendenti del comparto formazione, chi hanno votato all’ultima tornata elettorale? Forse qualcuno che gli aveva fatto una promessina?

    Forse la classe di quegli stessi dirigenti che prima non gli hanno negato un posto di lavoro e ora non possono più pagarlo perchè picciuli un cinn’è? Forse quesi stessi dirigenti di cui ora si lamentano? Forse era tutto un bel giocattolo che andava bene a tutti, loro prendevano i bei 700-1200 euro al mese e il dirigente si prendeva i suoi 15.000…? Ma per favore, non prendiamoci in giro!

    L’intero sistema è marcio, e chi ne ha usufruito, anche solo per un mese di stipendio derivato da un lavoro creato ad hoc per soddisfare determinate promessine, ne ha fatto parte e dovrebbe quanto meno avere il buon senso e la decenza di stare zitto.

    PICCIULI UN CINN’E’ CCHIUU’!! Lo volete capire?? Non funziona più il giocattolo! E’ finita quest’era in cui i soldi avanzavano e si potevano soddisfare i capricci più assurdi tipo creare posti di lavoro che non producono nulla, non servono a nulla e la loro ragione di esistere è solo perchè un posto non si nega a nessuno. MADDAI!!

    Diritto al lavoro non significa che ognuno ha diritto a un posto di lavoro solo perchè esiste su questo pianeta.

    Comunque non vi preoccupate, anche i soldi dei dirigenti stanno per finire, e anche loro rimarranno a bocca asciutta, non temete!

    • Giuseppe

      Sono basito da come parli non avrai piu’ di 30 e nessuna esperienza, parli come parlano coloro che non sanno cosa è una pubblica amministrazione.In ogni caso al di là della tua età devi portare rispetto a qualsiasi categoria di lavoro, e poi forse non sai che il nostro paese è un paese che si fonda sulle tasse e coloro che pagano le tasse sono proprio i lavoratori pubblici.Ti faccio ancora presente che soldi non ce ne sono piu’, ed è tutto da dimostrare, perchè la nostra classe politica è scarsa e non fa altro che mangiare ma non si puo’ e non si deve prendersela con chi guadagna 750,00 euro.Poi tu sulla formazione non sai niente, perchè lì ci sono persone come gli assistenti sociali e gli insegnanti che lavorano giornalmente con persone diversamente abili dando un contributo alla società.Tu fai di tutto un erba un fascio e scusami se te lo dico è poco maturo farlo.M adi quale giocattolo parli, quelli della Formazione non sono impiegati Regionali anzi non hanno niente a che dividere e non fanno parte dei 22.000 come dici tu ed è da questo che si nota la tua poca informazione.Quando si parla ci si dovrebbe prima informare perchè quyi è in gioco il pane di migliaia di persone non si puo’ sparare nel mucchio.Le mele marce ci sono ovunque ma non per questo si getta il cesto.Sei proprio fuori da certe problematiche.

      • xemet

        Ho più di 30, lavoro in una azienda privata, pago le tasse ogni mese, se non raggiungo gli obiettivi prefissati vengo licenziato, ho persone molto vicine del settore della formazione e so come funziona il “giocattolo”.

        Non ho altro da aggiungere…

        Ciao.

        • Giuseppe

          Come vedi in gergo si dice ti ho pittato, fai di tutta un erba un fascio e conosci solo i tuoi amici non la Formazione.Ciao

          • xemet

            Pero’ non rispondete alla domanda…come si entra?

  • Giulia

    Io lavoro presso un Centro di Formazione e dispiace leggere di persone che pensano di conoscere cosa è la Formazione e come ci si lavora dentro.Dalla mia esperienza io lavoro in un centro nel quale seguiamo ragazzi che domani dovrebbero diventare protagonisti nel mondo del lavoro, formandoli per la professione del domani si ma anche dentro di loro.Anche io non prendo stipendio da un anno e vi assicuro che non lo auguro a nessuno ma forse qualcuno pensa di conoscere le cose parlando a destra ed a sinistra.Mio marito lavora come pip presso un ufficio pubblico guadagnando 600 Euro e via assicuro che arrivare a fine mese è un problema di anni ormai ne ho 50 e cosa dovrei fare alla mia età licenziarmi?Spero che qualcuno faccia qualcosa perchè la situazione è veramente delicata.Grazie dell’attenzione

    • xemet

      Si Giulia, tutto sacrosanto, ma non hai risposto alla domanda.

      Tu come sei entrata a far parte di questo mondo della formazione in sicilia?

      Avete tutte le ragioni del mondo ma non rispondente in modo chiaro alla domanda.

      Uno solo ha detto: Ha presentato il curriculum. MA DOVE? A CHI?

      Quando risponderete in modo chiaro e trasparente a questa domanda allora faremo tutte le considerazioni coseguenti.

      Ciao

  • mauro

    Ieri sera ascoltavo Porta a Porta ed ho sentito notizie sconvolgenti sulle somme che gestiscono i politici senza dover renderne conto a nessuno.E noi qui parliamo di 750,00 Euro al mese e c’è qualcuno che qui nel sito si pone il problema di come sono entrati.Ma questa è la guerra fra poveri invece dovremmo prendercela con le leggi che loro fanno al parlamento per loro stessi e far si che la politica cessi di esistere non andando a votare, l’unico mezzo per far sentire la nostra voce.Poi forse potremmo metterci attorno ad un tavolo e coloro che sono stati delegati dal cittadino interloquire con l,o stesso prima di appropiarsi dei nostri soldi.

    • xemet

      Tu non capisci il punto.

      Quello e’ il problema cardine! Se c’e’ un sistema che si basa su accordi sottobanco, politiche poco trasparenti, promesse elettorali e tante altre cose torbide, e’ chiaro che e’ in questo sistema che i politici corrotti che gestiscono centinaia di milioni di euro senza dover rendere conto a nessuno prosperano!

      Sono i migliaia di migliaia di lavoratori che prendono 750 euro al mese MA IN MODO NON TRASPARENTE che li fanno prosperare!!

      Quindi il come si entra rimane per me il problema chiave. Ma STRANAMENTE nessuno ancora mi da la risposta chiara e scritta, tutti stanno a dire solo che non porto rispetto, che attacco, che mi pongo problemi inutili…

      Mi verngono in mente solo le parole di una vecchia canzone: “la verità ti fa male, lo so”…

  • Emanuele

    Avete letto i giornali?In questi giorni non fanno che riporfatre la quantità di denaro che gestiscono i politici Regionali per il proprio tornaconto, mentre c’è gente che non lavora o lavora senza poter percepire quelle poche 700 euro al mese.Che vergogna e si permettono di mostrarsi nei manifesti con slogan meravigliosi ma alla fine il loro vero fine, e scusate il gioco di parole, sono i soldi che ci sono all’ARS.Dovrebbero vergognarsi.Non andiamo a votare forse sarebbe un segnale utile verso un sistema che non ci merita.

    • xemet

      Si, ma nessuno risponde! Come si entra a far parte della schiera dei “poveretti” che prendono 700 euro al mese?

      Scommettiamo che questi faccioni che vedi nei manifesti sono le persone che tra qualche mese istituiranno qualche nuovo meccanismo per fare entrare nella schiera dei “poveretti” i loro amichetti che li hanno votati cui hanno fatto alcune promessine? E scommettiamo che tra 5 anni circa tutti questi “poveretti” saranno senza stipendio e staranno a dire i politici di qua, i politici di la’ ecc. ecc.? E chi li ha messi in quel posto? SVEGLIA!

  • Giovanni

    Speriamo che questo blog possa risolvere il problema di chi dopo un anno di lavoro deve ancora prendere il suo stipendio, se così si puo’ chiamare vista l’esiguità.Caro Emanuele e Mauro avete ragione anche io faro’ come voi.Ed a te Giulia e a tutti quelli nella tua stessa situazione spero proprio che finalmente si possa risolvere il problema, visto che rischiate di dover pagare le tasse per il 2012, visto che sicuramente i contributi all’INPS saranno stati pagati se no nienet DURC, senza aver percepito niente.

  • Carlo

    Si parla tanto di democrazia, del fatto che siamo in un paese democratico che questa è una Repubblica fondata sul diritto al lavoro.Balle.Penso che in un paese democratico tutti dovrebbero avere uno straccio di lavoro che poi dovrebbe essere commisurato alle proprie qualità, intelligenza e corso di studi.Invece tutto questo non succede perchè solo coloro che hanno uno straccio di raccomandazione vanno avanti o quelli che veramente valgono.Ma questa non puo’ essere una colpa.Coloro che parlano è perchè non sono stati bravi a trovarla la raccomandazione.Allora dico che tutti dovrebbero essere pagati se hanno un lavoro, indistintamente a prescindere dalla raccomandazione.Certo bisognerebbe eliminare gli sprechi che non sono quelli dei lavoratori ma partono dai politici che non ci amministrano ma amministrano se stessi ed i loro conti correnti.

    • xemet

      Io non sono stato bravo a trovarmi la raccomandazione, ma sono stato bravo a trovarmi un lavoro. Quindi parlo in libertà.

  • Progresso76

    io lavoro come operatore ecologico con una società pubblica e no ho percepito gli stipendi di settembre 2011 ottobre 2011 novembre 2011 dicembre 2011 gennaio 2012 febbraio 2012 e tredicesima 2011 e o fatto il decreto ingiuntivo adesso sto con un altra società s.r.l che non mi a pagato gli stipendi di settembre 2012 e ottobre 2012 e novembre e sono costretto a fare anche qui il decreto ingiuntivo non so più cosa fare