0

Le sterpaglie crescono mentre gli spazzini giocano con lo Smartphone

Nei bordi dei marciapiedi della città e in particolar modo in via Pio La Torre, ormai da parecchio tempo le sterpaglie crescono a dismisura. Credo che non occorrono mezzi (visto che sono quasi tutti guasti) per eseguire tale pulizia. Basta che lo spazzino faccia il proprio dovere, visto che lo paghiamo con la Tasi. Capisco che la città ha carenza di verde, ma questo è veramente disgustoso, soprattutto perché vi si annidano zecche, vespe, ecc. ecc. Mia nuora, che viene da Milano, mi sfotte dice “Beato tu che hai i capperi sotto i marciapiedi”. I capperi rispondo io sono gli escrementi dei cani. Non si vede uno spazzino da molti mesi, ovvero quelli che si intravedono nascosti, sono sempre intenti a fare discussioni animate o a giocare con lo Smartphone, magari per comunicare con le amiche per organizzarsi la serata. Occorre controllare chi il proprio dovere non lo fa e prendere i dovuti provvedimenti, come all’inizio dell’anno si era detto. La situazione, a Palermo, è peggiore di quando c’era la vecchia società. Occorre autorevolezza o diventeremo lo zimbello dei turisti che fotografano le montagne di rifiuti e il “verde” sotto i marciapiedi. Con la speranza che presto si intervenga, distinti saluti.

Giuseppe

Ospite

Questa segnalazione ci è stata inviata da un nostro lettore. Scrivi anche tu un articolo tramite l'apposito form: http://www.palermobugs.com/suggerisci-nuovo-bug