6

Palermo suona, la municipale li perdona!

Il 18, 19 e 20 Gennaio, si è svolto, presso lo Spazio Tre Navate ai Cantieri Culturali della Zisa la manifestazione Palermo Suona. Tre giorni di performances, mostre, concerti e parecchia inciviltà panormosaura! L’alibi è sempre lo stesso: “non ci sono posti auto”. E così, via al posteggio selvaggio!!! Macchine sopra, sotto, a destra e a sinistra! Ovviamente nella più totale assenza della polizia municipale. Un déjà vu della “Notte Bianca al Parco Cassarà“. Ma evidentemente nè i palermitani nè  l’amministrazione comunale tendono ad imparare dalle esperienze precedenti. Aspetto con ansia la prossima manifestazione… sperando che i palermitani questa volta utilizzino i mezzi pubblici piuttosto che quelli privati o quantomeno scelgano un parcheggio a pagamento piuttosto che un parcheggiatore abusivo. Mi auguro inoltre, che la polizia municipale sia più presente e sanzioni questi suini metropolitani, e che l’amministrazione comunale, al prossimo evento si preoccupi del come, del dove, del quando e del perchè invece di limitarsi al cosa.

Mauro Giulivi

Mauro Giulivi è un programmatore informatico. Vive e lavora a Palermo. Ha ideato palermobugs.com.

  • Turi

    Io avrei una proposta.
    Createvi un numero a cui gli utenti possono chiamarvi quando ravvisano questi illeciti.
    Documentate come in questo caso con foto, chiamate i Vigili e pretendete che vengano ad elevare le sanzioni.
    Se non lo fanno come associazione , fate una Denuncia-Querela – rifiuto d’atti d’ufficio e di omissione d’atti d’ufficio sono disciplinati dall’articolo 328 del codice penale .
    NEL RESTO D’ITALIA FANNO COSI’.
    Con i soldi della costituzione di parte civile vi autofinanziate , pensateci è redditizio qualsiasi legale vi supporterà.
    Vi garantisco che se lo fate mezza volta , le cose cambieranno.
    Saluti.

    • notturni

      Visto che è così redditizio, perchè non lo fai tu? Poi facciamo attenzione a pubblicare foto di autovetture senza oscurare la targa, rischiamo una denuncia per la legge sulla privacy e rischiamo piuttosto di pagare noi…

      • Quozca

        Prima di invocare la legge sulla privacy l’abbiamo letta la legge sulla privacy (Dlgs 196 30/6/2003) almeno una volta nella vita? La suddetta legge riguarda i dati PERSONALI, non certo quelli della propria auto. Inoltre la targa è PUBBLICA per sua stessa definizione, in quanto esposta obbligatoriamente in pubblico. Altro che denuncia, io farei una legge che impone alla polizia municipale di demolire immediatamente le auto messe sul marciapiede, oltre a comminare una multa che per pagarla devi ipotecare la casa…

        • notturni

          La targa è pubblica, ma non è pubblico far sapere sul web se io quel giorno ero in quel posto. Infatti prima loro mandavano le foto dell’autovelox a casa, dopo qualche divorzio e relativa denuncia non lo fanno più proprio per la legge sulla privacy.

          • INDIGNATO

            Ma non dire stronzate Palermosauro dei miei stivali.

      • Tturi

        Perché io non gestisco una pagina e quindi non ho la forza di un blog della gogna mediatica. Ma ti assicuro che quando devo fare qualcosa del genere lo faccio o tempo e soldi da perdere e tra le altre cose , abituato a vivere in una città dove i vigili si guadagnano lo stipendio palermo e i palermitani lamentosi che oltre a questo non sanno fare mi fanno ridere…anzi piangere.