1

Vizi palermitani: camminare per strada

Sono sempre più convinto che noi palermitani abbiamo l’inciviltà nel sangue. Come un virus, una malformazione che ci accompagna sin dalla nascita. Tante, forse troppe, sono le nostre “cattive abitudini”… Ho deciso di scrivere un post per ognuna di queste. Invito tutti a fare caso a quante cose prive di senso e soprattutto dannose per noi stessi ci ritroviamo a fare quotidianamente e (forse) inconsapevolmente. Una delle più classiche è la “camminata per strada“. Il palermitano DOC non usa il marciapiede, ha come un rifiuto, un rigetto, non lo sopporta proprio! Adora camminare a 20 cm da esso o nel caso in cui ci siano macchine parcheggiate, impegna buona parte della carreggiata! Però…le cose giuste… non cammina mai controsenso! In quel caso potrebbe rendersi conto di essere un po’ in mezzo alle balle rischiando di spostarsi sul marciapiede… NON SIA MAI! Meglio dare all’automobilista la possibilità di segnalare il piccolo errore di valutazione del pedone, con tanto di suonatina di clacson e colorita imprecatina “educativa”. Della serie: “…chi è uoibbo u maiccapìere!?!??!!?

Mauro Giulivi

Mauro Giulivi è un programmatore informatico. Vive e lavora a Palermo. Ha ideato palermobugs.com.

  • http://www.facebook.com/marco.negri.pa Marco Negrì

    da automobilista impreco spesso contro i pedoni che invadono la carreggiata…. ma da pedone accade l’esatto contrario, maledico il percorso ad ostacoli che sono i marciapiedi di Palermo, tra auto, motori, piante e bancarelle diventa più semplice camminare per strada…