3

Quattro corsie pubbliche alla Piscina Comunale di Palermo

La Piscina Comunale di Palermo è sempre più occupata da società e associazioni private, che tolgono spazio e tempo ai liberi cittadini, costretti a nuotare in un numero limitato di corsie e solo in ristrette fasce di tempo. E’ partita da qualche tempo una petizione online, che vi invitiamo a firmare per dare risalto a questo problema e cercare di cambiare questa assurda gestione. L’obiettivo è far dedicare ai liberi cittadini almeno 4 corsie.

Palermobugs

  • Ospitepalermo

    Scusate, ma la piscina interna invece come è organizzata?
    Perchè, a mio parere, se la interna è libera (quindi non utilizzata da associazioni e società), ci può stare che quella esterna sia PARZIALMENTE riservata alle associazioni.
    Alla fine anche loro hanno necessità di allenarsi, come i normali cittadini, o no?
    E inoltre, credo che la piscina esterna sia loro riservata solo in alcuni orari del giorno,no?

  • Maurilom

    Piscina Comunale di Palermo?
    Diciamo Piscina Olimpica Comunale di Palermo e non vasca da bagno per i cittadini che hanno voglia di sguazzare.
    Impianto Sportivo Olimpico significa impianto che dovrebbe stare aperto soltanto per l’attività natatoria di vertice e per ospitare Manifestazioni di rilievo.
    Invece si crea una petizione per far aprire un impianto con costi esorbitanti ai cittadini che vogliono nuotare liberamente?
    PARADOSSALE

  • Mara R.

    forse il nostro “amico” che scrive non sa che i soldoni li portiamo noi delle societa’ , che paghiamo fior di quattrini per gli spazi acqua oltre a pagare ogni singolo ingresso atleti come per il pubblico, che quando c’e’ un problema le societa’ si fanno in quattro per andare contro una gestione pubblica totalmente ASSENTE e restia a fare funzionare una struttura che molti ci invidiano ma che funziona ed e’ gestita come una piscinetta di paesino di montagna!! Prima di lamentarvi, informatevi!! Se non fosse per le societa’ la comunale ve la potreste SCORDARE!!! altro che PRETENDERE piu’ spazi!