0

Ricordare per continuare a lottare

Il 9 Maggio 1978 veniva brutalmente ucciso dalla mafia Peppino Impastato. Colpevole di parlare tanto, troppo, in una Cinisi muta e cieca, supina alle regole dettate dalla mafia. A 33 anni dalla sua scomparsa il suo ricordo ed il suo esempio è ancora vivo in tutti quelli che come lui credono nel cambiamento e sognano un mondo diverso. Un mondo migliore, un mondo senza mafia. Oggi, in molte città italiane, Peppino verrà ricordato con una serie d’iniziative e manifestazioni. Lo ricorda anche Cinisi, la sua città, che ha organizzato un forum antimafia ed una serie d’incontri.

Qui di seguito il programma:

ore 9.30 – 13.00
Salone Comunale

Incontri a tema (tavola rotonda):
La strage infinita. Guerre, dittature, razzismo nel XXI secolo. Migranti tra emergenza ed integrazione. con Domenico Lucano, sindaco di Riace; Soumahoro Aboubakar; Gabriele del Grande; Fulvio Vassallo; Stefano Galieni; Umip (unione mediatori interculturali professionisti)

ore 16.30
concentramento corteo presso la sede di Radio Aut in Corso Vittorio Emanuele a Terrasini

ore 17.00
partenza corteo verso Casa Memoria Impastato a Cinisi

ore 20.30
Piazza Vittorio Emanuele Orlando

Omaggio a Fabrizio De Andrè con la musica degli Ottocento
Premio “Musica e cultura in memoria di Peppino Impastato”  dedicato alla canzone d’autore
in collaborazione con il Centro Felicia e Peppino Impastato di San Remo e l’associazione “Musica e Cultura” di Cinisi

parteciperanno Pippo Pollina, Roy Paci.

Palermobugs